IL GALÁ DEI CASTELLI SI FARÁ IL 14 SETTEMBRE 2021!

Il Galà dei Castelli 2021 cambia data: dopo lunga e costruttiva discussione con Swiss Athletics, il comitato d’organizzazione del meeting internazionale di atletica leggera di Bellinzona ha deciso di posticipare la data della sua 11a edizione dal 1o luglio al 14 settembre 2021.

La data originale, situata pochi giorni dopo i Campionati Svizzeri di Langenthal (26-27 giugno) e il meeting di Lucerna (29 giugno), oltre a rendere particolarmente intenso il periodo per gli atleti rossocrociati, rischiava di non poter contare sulla presenza degli atleti internazionali. Molte stelle, del calibro di quelle che già in passato hanno illuminato lo Stadio Comunale di Bellinzona, saranno infatti impegnate proprio in quei giorni nelle varie selezioni per i Giochi Olimpici o a finalizzare la loro preparazione in vista dell’immancabile appuntamento di Tokyo.

Martedì 14 settembre sarà dunque un’ottima occasione per vedere all’opera nella Svizzera italiana i protagonisti dell’Olimpiade giapponese, forti anche della vicinanza con le finali della Diamond League, in programma alla Weltklasse di Zurigo la settimana precedente (8-9 settembre).

Il comitato d’organizzazione del meeting, oltre a sperare di riportare all’ombra dei Castelli grandi campioni internazionali come Justin Gatlin, Shelly-Ann Fraser-Pryce, Sandi Morris o Ryan Crouser, vuole anche e soprattutto preparare una grande celebrazione per due atlete di casa nostra, ovvero la duplice campionessa europea Lea Sprunger, che concluderà così la sua brillante carriera proprio a Bellinzona, e la freschissima campionessa europea sui 60m indoor Ajla Del Ponte, con l’augurio che la ticinese possa nel frattempo togliersi altre brillanti soddisfazioni.

Infine, lo spostamento del Galà dei Castelli è voluto anche con la speranza di poter nuovamente contare sul massimo supporto del pubblico allo stadio e riproporre il tanto apprezzato villaggio all’esterno del Comunale. Per coloro che non potranno essere presenti, è comunque sin d’ora confermata la diretta televisiva, curata ancora una volta dalla RSI.